Massimo Capone è un fumetto ambientato nel settore delle macchine utensili promosso e prodotto da Balluff Automation.

Nel 2010 usciva il primo numero del fumetto ambientato nel settore delle macchine utensili, all’interno di un’azienda fittizia: la "WellGo". Il protagonista, Massimo Capone, iniziava un'avventura tra scenari fantascientifici e intelligenze artificiali, impegnato ad affrontare le problematiche del suo tempo: concorrenza agguerrita, clienti esigenti da soddisfare, imprevisti e problemi.

Nel 2014 nuove idee e nuovi spunti di riflessione, come Internet of Things e Industry 4.0, iniziano a diffondersi e a farsi più concreti. Il mondo in cui opera la WellGo vive una nuova rivoluzione industriale, ecco allora che la storia diventa più avvincente, dipanandosi tra viaggi nel tempo, incontri con personaggi del passato e riflessioni su un futuro non troppo lontano.

Da tutto questo nascono nuovi episodi che con il primo vengono riuniti nella raccolta "Viaggiatori del tempo 4.0". E' proprio Industry 4.0 il punto di partenza della storia, che descrive una realtà futura ma vicina, partendo da basi solide costituite da dati e osservazioni attuali.

Con questa iniziativa la curiosità di molti ettori viene stuzzicata in modo anticonvenzionale, una lettura non solo per chi lavora nell'ambito dell'automazione e della robotica, ma anche per chi la studia o per chi è curioso di scoprire qualcosa di nuovo.

Innovazione e curiosità guidano il lavoro di Balluff e sono state l'ispirazione per il progetto. I fumetti di Massimo Capone sono realizzati da Emmetre Edizioni sotto la direzione artistica di Fabrizio De Fabritiis e si possono leggere online su www.massimocapone.it.

Tra i personaggi raffigurati in uno degli episodi del fumetto Francesca Selva, Messe Frankfurt Italia e Marco Vecchio, ANIE Automazione.

Selva e Vecchio

www.balluff.com