A pochi giorni da SPS IPC Drives di Norimberga abbiamo intervistato Ms Schulz-Metzner, Head of Division/Vice President Mesago e responsabile della fiera da oltre 20 anni. 

Quali sono le differenze tra la scorsa edizione e la fiera del 2016?

L’edizione di quest’anno non subirà modifiche sostanziali. Ovviamente noi monitoriamo sempre il mercato e l’Industria 4.0 sarà il tema fondamentale dell’evento. Il Software gioca un ruolo decisivo e intorno a questo tema già nel 2015 avevamo apportato alcune modifiche ai gruppi di prodotti. Una grande novità è che quest’anno aziende della sicurezza informatica come Airbus difesa e spazio, l'Ufficio Federale Tedesco per la sicurezza delle informazioni e Kaspersky Lab implementeranno l'area 4.0.

Stiamo affrontando un'ulteriore revisione a complemento delle categorie di prodotto in previsione di SPS IPC Drives 2017, valutando la possibilità di annettere tutte le tematiche legate ai software che, appartenendo al settore dell’automazione elettrica, potranno ampliare il percorso dell’Industria 4.0.

Quanti espositori ci saranno quest’anno?

A SPS IPC Drives 2016 ci aspettiamo più di 1.600 espositori provenienti da 45 paesi leader nel mercato delle imprese e delle start-up: tra queste 97 aziende sono italiane.

Ci può svelare alcuni dettagli della mostra “Automations meets IT” che i visitatori scopriranno venendo a Norimberga?

Lo stand comune “Automations meets IT” completerà lo spettro dell’ Industria 4.0 presentando modelli di business basati su dati e soluzioni IT che dal mondo dell'automazione si stanno dirigendo sempre più verso la produzione digitale. Questo forum offrirà interessanti ed appassionanti dibattiti moderati da associazioni e case editrici: tra i temi, ad esempio, la possibilità di ottenere una produzione flessibile tramite l'automazione modulare.

 Alle conferenze del Padiglione 3A gli espositori presenteranno soluzioni innovative e nuove tecnologie, diversi concetti di implementazione dell’Industria 4.0 tramite le applicazioni pratiche.

Tutte le informazioni e i programmi sono consultabili su www.mesago.de.