Verso un’industria connessa (e sicura)

Donald Wich, Amministratore Delegato Messe Frankfurt Italia 

Gli attacchi cibernetici oggi non sono più opera di hacker “con il cappuccio”, ma un vero e proprio business in mano a organizzazioni criminali, che si affidano a bot sofisticati per attaccare le aziende. Anche il cybercrime, insomma, è ormai automatizzato.

La lotta al cybercrime passa innanzitutto da un aumento della consapevolezza su questi temi. E qui entra in gioco il ruolo che svolgono media e aziende che fanno cultura, come la nostra.

Alla prossima SPS Italia, che per tre giorni la prossima settimana farà di Parma la capitale dell’automazione industriale e di Industria 4.0, abbiamo deciso di non dedicare un solo convegno al tema della cybersecurity. La ragione è semplice: riteniamo che di sicurezza si debba parlare in tutti i (tanti) momenti convegnistici ed espositivi della fiera.

E così potrete vedere soluzioni concrete a questi temi in azione nell’area Know how 4.0, dove ci saranno demo funzionanti della fabbrica del futuro; potrete parlarne con i fornitori di tecnologie IT nell’Area Digital del padiglione 4; potrete informarvi nelle tavole rotonde dedicate ad Automotive, Pharma e Food&Beverage o in quella dedicata alla Manifattura 4.0; potrete formarvi seguendo i convegni scientifici.

Ma ci saranno anche workshop, seminari e “colazioni digitali” dove scambiarsi idee e informazioni. Infine, potrete capire come orientare i vostri investimenti verso un’industria connessa e sicura chiedendo consiglio agli esperti presenti allo sportello Pronto 4.0.