Tecnologie, competenze e formazione per l'Impresa 4.0

Lo scorso 8 febbraio il Ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda, il Ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan, il Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, il presidente dell'Istat Giorgio Alleva e le più alte cariche del mondo confindustriale e sindacale si sono riuniti a Torino per discutere i risultati raggiunti dal piano nazionale Industria 4.0 e per presentarne l'evoluzione in piano Impresa 4.0.

I dati finora registrati non lasciano spazio a dubbi: gli incentivi hanno colpito nel segno e gli investimenti in beni strumentali sono ripartiti. Questo è il prerequisito fondamentale perché l'Italia rafforzi il proprio tessuto manifatturiero e diventi ancora più competitiva sui mercati internazionali.

Le buone notizie stanno però anche in alcuni dettagli: i principali incentivi - super ammortamento, iper ammortamento, credito d'imposta per le spese in ricerca e sviluppo e Nuova Sabatini - sono stati utilizzati, con le naturali differenze del caso, da imprese di tutte le dimensioni e su tutto il territorio nazionale. E gli investimenti hanno riguardato tecnologie di tutti i tipi, dal software all'IoT, dal Cloud alla Robotica, senza dimenticare la Cybersecurity. Un interesse, quello su quest'ultimo tema, testimoniato anche dal sorprendente successo della nostra manifestazione ICS Forum, tenutasi lo scorso 30 gennaio a Milano.

Quali prospettive?

Le politiche a sostegno dell'impresa 4.0 proseguiranno anche quest'anno, con una maggiore focalizzazione sul tema delle competenze e sulla formazione.

Sul primo punto va salutato con grande favore il recente avvio del percorso che porterà alla costituzione dei Competence Center. Arriverà così a completarsi quell'infrastruttura di supporto alle imprese per lo sviluppo delle competenze della quale fanno già parte i Punti d'Impresa e i Digital Innovation Hub.

Sulla formazione, come è noto, parte quest'anno l'incentivo del credito d'imposta. È una misura di grande interesse per le aziende, che mira a qualificare e riqualificare il personale - tecnico e non - che da queste tecnologie deve poi saper trarre vantaggio. C'è solo da augurarsi che le imprese sappiano sfruttarlo al meglio, se è vero, come ha sottolineato il ministro Calenda, che stiamo vivendo probabilmente il momento di transizione più importante degli ultimi cinque secoli.

Quello che è certo è che abbiamo davanti una finestra di sfide e opportunità che vanno affrontate con la giusta preparazione perché, come ha detto il premier Gentiloni, se tecnologie, competenze, formazione e cultura non ci metteranno al riparo da tutti i rischi, sicuramente possono aiutarci ad attrezzarci per affrontarli.

L'importanza della contaminazione

Da parte nostra continueremo a organizzare fiere ed eventi che rappresentino momenti di formazione e incontro per le imprese, nella convinzione che la contaminazione tra le esperienze sia una delle migliori leve per l'innovazione.

Se a fine gennaio a ICS Forum abbiamo offerto a oltre 500 imprenditori, manager e tecnici l'opportunità di informarsi su un tema così delicato come quello della cyber security per l'industria, a Piacenza abbiamo incontrato proprio l'8 febbraio le imprese del territorio per discutere di innovazione nel settori agroalimentare, della cosmesi e della logistica. Qui ho scoperto, non senza sorpresa, che il consorzio del Grana Padano Dop sta introducendo dei robot nelle operazioni di mungitura: una testimonianza in più, se mai ve ne fosse bisogno, di come i processi di automazione e digitalizzazione stiano entrando sempre più nelle aziende produttrici di ogni settore.

E proprio all'ambito del Food & Beverage dedicheremo anche il prossimo incontro del 28 febbraio a Verona, al quale vi invito a partecipare. Il 28 marzo saremo invece a Lucca per un incontro sul mondo farmaceutico e sull'industria della carta, e poi il 18 aprile a Bari per discutere di innovazione anche in quel Sud che sta dimostrando di avere la giusta sete di innovazione e crescita.

Donald Wich, Amministratore Delegato Messe Frankfurt Italia

Articoli correlati

15 MAG

Un quiz e una "pagella" per scoprire quanto siete avanti sulla fabbrica del futuro

Quanto siete preparati sui temi di Industria 4.0 e della fabbrica del futuro? E qual è la vostra propensione al futuro? A SPS Italia potrete scoprirlo grazie a una divertente iniziativa messa...

2 MAG

IMA riceve il Premio Leonardo Qualità Italia 2015

Premiata l’eccellenza italiana nel mondo. Nel corso di una cerimonia tenutasi nella splendida cornice del Palazzo del Quirinale, Alberto Vacchi, Presidente e Amministratore Delegato di IMA,...

6 DIC

Professionalità e competenze nell’era di Industria 4.0

Al Corriere della Sera di Milano il primo incontro della serie di appuntamenti per una cultura 4.0 organizzati da Messe Frankfurt Italia. Industria 4.0 non è solo un fenomeno...