Pharma e Carta al centro della Tavola Rotonda SPS Italia a Lucca

Il 28 marzo all'Auditorium Cappella Guinigi di Lucca la Tavola Rotonda  "Qualità e industria 4.0: esperienze territoriali in ambito Pharma e Carta". Qualche anticipazione dai moderatori della giornata.

Due sessioni. Nella prima, quella mattutina dedicata al Pharma, le aziende di automazione partecipanti Bonfiglioli, ESA Automation, Lenze Italia,Schunk Intec, Sick, Wago e IBM con le aziende del territorio Eli Lilly, Kedrion e Johnson&Johnson saranno moderate nella discussione da Teresa Minero, Presidente ISPE Italia, Chair Affiliate Europee di ISPE e CEO LifeBee che abbiamo intervistato in vista dell'appuntamento.

Si parlerà delle sfide del 4.0 mettendo a confronto esperienze delle aziende del territorio con fornitori di prodotti e soluzioni di automazione industriale e ICT. La trasformazione digitale in atto offrirà nuove opportunità a questo comparto?

Teresa Minero"La quarta rivoluzione industriale o Digitalizzazione ha una peculiarità importante rispetto alle precedenti: investe per la prima volta insieme sia l’Industria sia il Consumatore - nel caso del Pharma anche Paziente - quest’ultimo sempre più propenso a considerare l’informazione come parte integrante del prodotto." spiega Minero.

"I vantaggi sono per tutti, sia per il Consumatore/Paziente che per le Aziende, tra i tanti: maggiore visibilità e velocità di accesso alle informazioni per il supporto alla domanda, alla operatività e alle decisioni strategiche, disponibilità di prodotti e servizi personalizzati, mercati sempre più ampi, ottimizzazione della produttività e della logistica. E per il Pharma anche: maggiore trasparenza e proattività nella Qualità e nella Compliance."

Quale è la mission di ISPE in questa fase di transizione? Vuole presentarci l'associazione e le attività in programma?

"ISPE è la più grande associazione globale not for profit dedicata al settore Farmaceutico e alle Scienze della vita in generale.", continua Teresa Minero.

"Raggruppa più di 20.000 professionisti provenienti da 90 paesi nel mondo ed ha come primaria missione quella di condividere la conoscenza tra i propri associati attraverso Gruppi di Lavoro, Convegni, Training e Pubblicazioni, tra cui le Linee Guida redatte anche in collaborazione con Enti Regolatori come EMA e FDA. Uno dei tanti Gruppi di Lavoro è GAMP: molto noto tra i Fornitori di tecnologie e tra i Responsabili di Automazione e ICT delle Aziende Farma, poiché rappresenta il riferimento a livello globale, riconosciuto dagli Enti Regolatori, per tutti coloro i quali debbano sviluppare o adottare prodotti e soluzioni per i processi GxP critici del Life Science."

"La Affiliata Italiana è molto attiva sul tema 4.0. A Verona lo scorso Novembre abbiamo organizzato il primo Convegno Europeo dedicato al Pharma 4.0. Il 20 e 21 Marzo prossimi  a Roma ospiteremo il Convegno Annuale Europeo e al 4.0 sarà dedicato un intero Track di un giorno e mezzo. L’ 8 Maggio a Milano parleremo di “Nuovi trend per ICT e OT nel settore regolato del Life Science” e in autunno ancora di Data Integrity, cioè Compliance nel Pharma ai tempi del 4.0!"

Opportunità per la filiera della Carta&Arti Grafiche

Nella sessione pomeridiana, dedicata alla carta, le aziende di automazione ABB, Balluff Automation, Beckhoff Automation, Festo, Mitsubishi Electric Europe, Pilz Italia, Rittal, Rockwell Automation, Oracle, insieme alle aziende del territorio Sofidel e Fabio Perini si confronteranno con la moderazione di Franco Canna, Giornalista Direttore di Innovation Post.

Nella zona di Lucca si è sviluppato uno dei più importanti distretti industriali specializzati nella produzione cartaria.

Franco Canna"Le aziende presenti in quest’area - cartiere di diverse dimensioni, dalla ditta familiare alle sedi produttive di importanti aziende multinazionali - producono diverse tipologie di carta, soprattutto cartone ondulato e carta “tissue” a grammatura bassa per usi igienici, sanitari e domestici impiegata per realizzare fazzoletti, carta igienica, rotoli da cucina, tovaglioli, lenzuolini medici, rotoli industriali ecc. La produzione di carta è un processo a elevato assorbimento di energia e per questo soluzioni per l'efficientamento del comparto meccatronico sono particolarmente utili. Inoltre il processo di produzione è particolarmente complesso: si parte dalle balle di cellulosa per arrivare, attraverso una serie di lavorazioni, alla pesatura delle bobine.", racconta Canna.

Tanta complessità non può che trarre giovamento dalle nuove tecnologie digitali. Nel corso dell'incontro, grazie al contributo di aziende del settore e fornitori di tecnologie, scopriremo come.

Per consultare il programma della giornata, e registrarti all'evento, clicca qui. La partecipazione è gratuita.

www.spsitalia.it

Articoli correlati

20 OTT

SPS IPC Drives il mondo dell'automazione di oggi e di domani

Nel 1990, con 63 espositori in un padiglione, nasceva SPS IPC Drives Norimberga. Piattaforma di innovazione per l’automazione industriale, è oggi un appuntamento imperdibile per gli addetti...

28 OTT

Il pericolo del cyber-crime per l’industria

Guardare al tema cybersecurity industriale con ottimismo oggi non è facile: questo è infatti uno dei temi sui quali si gioca la tenuta del sistema manifatturiero nell’era della digitalizzazione....

27 SET

Il territorio marchigiano risponde alla quarta edizione del Forum Meccatronica

Oltre 600 partecipanti ad Ancona per la mostra-convegno che approfondisce le tecnologie meccatroniche. Forum Meccatronica, l’evento itinerante organizzato dal gruppo Meccatronica di ANIE Automazione...