Formazione e Cultura 4.0: i progetti SPS Italia e gli SPS Eng.els

Se nell’era dell’innovazione 4.0 le tecnologie sono importanti, i veri fattori abilitanti sono, ancora una volta, le persone con le loro competenze. La capacità di adattamento a contesti in rapida evoluzione, così come l'intuito e la creatività di operatori e manager, sono una parte di quelle soft skills che le macchine non possiedono.

Percorsi di orientamento e formazione volti allo sviluppo di competenze tecniche (e non) e all'individuazione di nuovi ruoli e figure possono certamente stimolare l’individuazione di sbocchi lavorativi: una strada che non può non passare anche attraverso la conoscenza di mercati e territori, alla scoperta delle peculiarità del tessuto di aziende alle quali rivolgersi dopo aver completato gli studi.

Per questo Messe Frankfurt Italia ha organizzato una serie di incontri sul territorio. Un tour per promuovere una "Cultura 4.0" diffusa tra  le città di Piacenza, Verona, Lucca e Bari e che troverà il suo momento di sintesi e approfondimento nell'area dedicata alla formazione a SPS IPC Drives Italia, la fiera di riferimento per l’automazione e in digitale per l’industria, a Parma dal 22 al 24 maggio.

Fare cultura 4.0

In fiera è prevista un’area di networking dedicata alla formazione 4.0 - ‘Fare cultura 4.0’ - con la presenza e il coinvolgimento nel padiglione 7 di Istituti Tecnici e Università, Incubatori e Start Up, Digital Innovation Hub, Ordine degli Ingegneri e Competence Centre.

In quest’ambito studenti universitari e dottorandi selezionati dagli atenei coinvolti - gli SPS Eng.els - verranno ospitati e invitati per tutta la durata della manifestazione con il compito di far emergere il proprio punto di vista rispetto alle tecnologie più innovative presentate in fiera.

A tutto ciò si aggiunge l’impegno delle associazioni di categoria partner dell’evento – Anie, Assofluid, Aidam, Assiot, Anima – che saranno nell’area della Cultura 4.0 con progetti dedicati e desk informativi.

Gli SPS Eng.Els

La finalità dell’iniziativa SPS Eng.els (gli angeli ingegneristici di SPS Italia) è far emergere le idee e le opinioni che gli studenti di ingegneria hanno rispetto alla trasformazione digitale che sta coinvolgendo le principali realtà manifatturiere italiane e come questo cambiamento possa essere analizzato alla luce delle loro competenze maturate durante il loro corso di studi.

Gli studenti, suddivisi in piccoli gruppi e guidati a SPS Italia da un tutor esperto, saranno chiamati a compiere un percorso ad hoc tra i padiglioni espositivi della fiera, nell’ottica di approfondire alcune tecnologie legate a tre filoni di innovazione - Automazione, Digitale e Robotica - seguendo una griglia di lettura e di valutazione.

Il progetto si articola su tre livelli: una prima selezione per ogni filone esclusivamente emozionale, una seconda fase di analisi dedicata all’approfondimento e all’interazione con un confronto comune sulle tecnologie selezionate, mettendone in evidenza vantaggi e potenzialità percepite, e un’ultima fase di rielaborazione individuale degli input ricevuti in una presentazione che ripercorra l’esperienza fatta.

I migliori contributi, valutati da un comitato editoriale, saranno pubblicati e premiati.

www.spsitalia.it

Articoli correlati

25 AGO

La nuova fabbrica Todís ad Arquata del Tronto

Diego Della Valle annuncia ai giornalisti che la nuova fabbrica da lui voluta ad Arquata del Tronto (Ascoli Piceno), nel cuore del cratere sismico, aprirà a dicembre e darà lavoro prima...

26 MAG

SPS IPC Drives Italia, un movimento che cresce al ritmo di nuove tecnologie e Industria 4.0

Cifre record per la sesta edizione di SPS Italia che si conferma l’evento più atteso dell’anno per tutti gli operatori del settore e il punto di riferimento per Industria 4.0. 28.614...

14 FEB

Rigoni di Asiago, un successo basato sull'innovazione

Sfruttare i dati e le informazioni di processo per migliorare la produzione, operare una pianificazione più oculata e ottimizzare l'impiego delle risorse. La storia di innovazione di Rigoni di...