L'industria di oggi per la scuola di domani

L'industria di oggi per la scuola di domani

In occasione dell’annuale Assemblea Associativa, lo scorso 11 aprile, AIdAM ha voluto dedicare la mattinata al Focus Education coinvolgendo studenti dell’istituto ITIS Galileo Galilei di Roma che ha ospitato l’appuntamento.

Associazione Italiana di Automazione Meccatronica, AIdAM rappresenta l’innovativo comparto industriale della Meccatronica. L’Assemblea annuale è stata organizzata a Roma in quanto sede di attori fondamentali nelle relazioni, i rapporti e le collaborazioni dell’associazione.

L’industria di oggi deve contribuire a costruire la scuola di domani

La mattinata in particolar modo è stata dedicata al confronto tra imprenditori e professionisti della formazione. Sugli aspetti della formazione AIdAM sta investendo molto e si sta facendo portavoce di un cambiamento sotto il profilo culturale e imprenditoriale che favorisca il passaggio generazionale e di mentalità per rispondere ai nuovi scenari.

Si sono alternati gli interventi di Elisabetta Giustini, Capo dell’istituto ITIS Galileo Galilei; Rosa De Pasquale, Capo Dip. Sistema Educativo di Istruzione e Formazione MIUR sulla collaborazione con l'Associazione con la firma del protocollo di intesa AIdAM-MIUR; Antonio Sinicariello, Delegato MIUR sulle iniziative che favoriscono la transizione scuola-lavoro; Enrico Martini, Economista MISE sugli incentivi del sistema alternanza scuola/lavoro e Claudio Genilini, Vicedirettore Capitale Umano Confindustria, sulle opportunità che l’alternanza scuola-lavoro può dare e Gianluigi Viscardi, Presidente Cluster Tecnologico Nazionale Fabbrica Intelligente.

Ha chiuso la mattinata Michele Viscardi, Presidente AIdAM che ha sottolineato l’importanza, come associazione di settore, di fare da traino al cambiamento per l’Italia, tecnologico e culturale.

L’accordo con il MIUR si inserisce così in un’ottica di promozioni e collaborazione al fine di favorire lo sviluppo delle competenze degli studenti nel settore di riferimento, facilitare l'acquisizione di competenze di base e tecnologiche, coniugare le finalità educative del sistema dell'istruzione e formazione professionale rispetto alle esigenze del mondo produttivo del settore, nella prospettiva di una maggiore integrazione tra scuola e lavoro.

www.aidam.it

Articoli correlati

20 LUG

2016 e 2017 a gonfie vele per i costruttori italiani di beni strumentali

Nel 2016 il fatturato dell’industria italiana costruttrice di beni strumentali è di 42,5 mld di euro, +3,5% rispetto all’anno precedente. +7,7% il consumo domestico. Secondo i dati...

14 MAR

La settima edizione di SPS IPC Drives Italia a Parma dal 23 al 25 maggio

Dalla tecnologia alla produzione, passando per la progettazione: a SPS Italia tutte le nuove tecnologie per il comparto manifatturiero italiano. Sono aperte le registrazioni a SPS Italia 2017 (Parma,...

28 AGO

Il punto sul Piano Industria 4.0

Il 19 settembre la cabina di regia su Industria 4.0 farà il punto sugli incentivi fiscali. Si deciderà in che misura rinnovarli o ampliarli. Alcune idee concrete sono già in esame....