I finalisti del “Porsche Consulting Digital Transformation Contest”

I finalisti del “Porsche Consulting Digital Transformation Contest”

#change #win #transform, sono state le parole chiave che hanno ispirato il contest sulla trasformazione digitale. Vi presentiamo i finalisti.

Messe Frankfurt Italia, in collaborazione con Porsche Consulting, società di consulenza che supporta le aziende italiane nella loro crescita competitiva, ha realizzato il "Porsche Consulting Digital Transformation Contest".

Occasione per promuovere un network virtuoso di aziende in grado di condividere ecosistemi tecnologici a supporto delle decisioni strategiche, il contest ha raccolto la partecipazione di numerose aziende.

Il Comitato di Valutazione del Contest, sulla base delle risposte al questionario fornite come dati autocertificati dai partecipanti, ha selezionato i 10 finalisti (5 Corporate e 5 PMI), che sono stati annunciati a maggio a Parma durante l’ottava edizione di SPS IPC Drives Italia.

Comitato di valutazione del Contest

Giambattista Gruosso, Professore del Dipartimento di Elettronica, Informazione e Bioingegneria presso il Politecnico di Milano

Massimiliano Del Barba, giornalista del mensile Corriere Innovazione

Marco Vecchio, Segretario Federazione ANIE Automazione

Vincenzo Pascariello, Responsabile dell’Automazione Industriale Lavazza

Maurizio Mangiarotti, Global Process Automation and Execution System Director Johnson&Johnson

Eugenio Alessandria, Head of Innovation Automation, Networking, MES Ferrero Technical Services

Enrico Andrini, IT Director Bonfiglioli Italia

Paolo Barbatelli, Chief Innovation Officer Gruppo Rold

Pacini Giovanni, Global Industrial Operations Digital Director Electrolux

Risultati emersi

Preso atto dei partecipanti che hanno completato il questionario secondo le modalità indicate dal Regolamento (visionabile su www.digitaltransformationcontest.it), il Comitato ha analizzato e discusso i dati emersi dalle risposte valutando che:

  • le seguenti aree risultano percepite come quelle sulle quali la trasformazione digitale eserciterà il maggiore impatto: cambiamento nell’interazione con i clienti e necessaria evoluzione delle competenze necessarie alla trasformazione digitale;
  • le principali sfide percepite dai partecipanti sono la gestione del core business e nello stesso tempo lo sviluppo di nuovi business digitali; nonché l’implementazione di strutture organizzative e processi di innovazione agili;
  • i motivi per cui le aziende hanno attivato un percorso di trasformazione digitale sono: per i partecipanti della categoria PMI motivi di crescita e interazione con il cliente, secondariamente motivi di efficienza (ridurre i costi di trasformazione del prodotto); per i partecipanti della categoria Corporate principalmente motivi di efficienza, secondariamente motivi di interazione con il cliente e infine per ambizioni di crescita
  • lo sviluppo di nuovi prodotti e servizi è risultato il punto di maggior debolezza nell’autovalutazione per entrambe le categorie; mentre la maturità della propria strategia digitale è percepita come punto di forza sia per la categoria Corporate che per quella PMI.

Le sette macro-aree in merito alle quali i partecipanti sono stati invitati all’autovalutazione tramite la compilazione dei questionari sono state:

  1. Agilità d’implementazione
  2. Infrastruttura tecnologica
  3. Strategia Digitale
  4. Produzione e Supply Chain
  5. Vendite
  6. Sostenibilità economica
  7. Nuovi prodotti e servizi

Queste macro-aree di autovalutazione sono state suddivise in 36 sotto-aree, e ciascun partecipante si è attribuito un punteggio di autovalutazione da 1 a 5 per ciascuna delle sotto aree di dettaglio.

Per valutare l’esatta la maturità digitale dei partecipanti, necessaria per stilare la classifica e i 5 finalisti per categoria, il Comitato ha concordato sulla necessità di attribuire un valore percentuale a ciascuna delle sette macro-aree:

  • 50% a “Strategia Digitale” e “Nuovi prodotti e servizi
  • 30% a “Agilità d’implementazione” e “Infrastruttura Tecnologica
  • 20% a “Vendite”, “Sostenibilità economica” e “Prodotti e Supply Chain”.

I finalisti

Per la categoria CORPORATE

  1. ABB
  2. EPTA.
  3. FOSBER
  4. SCHNEIDER ELECTRIC
  5. SEW-EURODRIVE S.A.S. DI SEW

Per la categoria PMI

  1. ELECTRONIC CONTROL
  2. ENDIAN
  3. EPIPOLI
  4. LAB NETWORK
  5. LENZE ITALIA

I dati dichiarati dai 10 finalisti tramite la compilazione dei rispettivi questionari verranno approfonditi e indagati a mezzo ulteriori colloqui one to one dalla società Porsche Consulting e sottoposti al Comitato di Valutazione, che procederà alla proclamazione dei due vincitori.

I premi

I primi tre classificati di ciascuna categoria (grandi aziende e PMI) riceveranno rispettivamente:

  • Consulenza strategica del valore di 20.000 euro da parte di Porsche Consulting, società premiata nel 2017 come “Eccellenza dell’Anno per la Consulenza in materia di Industria 4.0 & Digital Transformation”
  • Visita benchmark agli stabilimenti Porsche in Germania
  • Visita alla Fiera SPS IPC Drives che si svolgerà a Norimberga (27-29 novembre 2018)

Articoli correlati

9 FEB

Un giro d’Italia che parte da Piacenza

SPS IPC Drives Italia porta l’automazione e il digitale nelle filiere e nei territori. E’ iniziato da Piacenza il giro d’Italia che continuerà con Verona il 28 febbraio, Lucca...

21 MAR

ANIE: nuovo portale con sportello digitale a supporto delle aziende

ANIE in prima linea per lo sviluppo di Industria 4.0: le 1.200 aziende associate offrono al sistema manufatturiero italiano le soluzioni tecnologiche per la digital trasformation. ANIE, Federazione...

19 OTT

Sew-Eurodrive e Lenze Italia campioni della trasformazione digitale italiana

Premiati i vincitori delle categorie PMI e Corporate del Contest dedicato alla trasformazione digitale delle aziende operanti sul territorio italiano, ideato da Porsche Consulting e promosso da Messe...