Ifm compie 50 anni

Ifm compie 50 anni

Il 29 ottobre 1969 fu fondata ifm electronic geräte gmbh+co kg, oggi Gruppo ifm. Il successo di ifm risale all'anno della sua fondazione quando furono inventati i sensori di prossimità induttivi per 220 Volt.

29 ottobre 1969 è il giorno in cui nacque internet ed è il giorno in cui nacque ifm, così Michael Marhofer e Martin Buck ci ricordano alla serata di gala organizzata all’interno del museo Dornier.

Da piccolo produttore di sensori, oggi il gruppo di società a conduzione familiare impiega circa 7.000 dipendenti distribuiti in 85 paesi. Nel 2001 c’è stato un cambio generazionale e oggi i titolari, Buck e Marhofer, sono i figli dei fondatori e come vuole la tradizione ricoprono anche gli stessi ruoli paterni.

Oggi la gamma di prodotti di ifm include tutte le soluzioni standard importanti e anche sistemi specifici per i singoli settori. Oltre ai sensori di posizione e di processo fanno parte della gamma anche i sensori per il controllo del movimento e la tecnologia di sicurezza. ifm offre inoltre prodotti per l'elaborazione industriale dell'immagine e la comunicazione nonché sistemi di identificazione e sistemi per macchine mobili. ifm punta sempre più allo sviluppo di soluzioni innovative per Industria 4.0.

La crescita in questi primi 50 anni è stata focalizzata a dare qualità e innovazione, a entrare in nuovi mercati grazie a nuove divisioni e ora a dirigersi verso la digitalizzazione.

La Vision dell’azienda è puntare ad una vera smart factory, composta da 6 colonne portanti, dall’uso del sistema SAP, dal vantaggio dato dall’essere anche creatore del dato e la parola d’ordine per realizzare tutto questo è: ottimismo.

I prodotti e i sensori di ifm sono ampiamente utilizzati nelle applicazioni dell'Industria 4.0 e un tour guidato in uno degli impianti di produzione a Tettnang, ci ha fornito la dimostrazione pratica. Dallo sviluppo e assemblaggio del prodotto all'imballaggio e alla logistica, tutti i processi sono ottimizzati in questo moderno impianto.

Le iniziative aziendali realizzate per i dipendenti e il miglioramento dell’engagement fanno da corollario al grande lavoro che l’azienda sta svolgendo sempre nel rispetto del clima, del consumo di acqua e di energia e del riciclo.

www.ifm.com

Tag tematici

Condividi



Articoli correlati

31 MAG

SPS Italia Digital Days alla seconda edizione

Con 176 espositori, 90 aziende partner, oltre 1.200 prodotti, un palinsesto convegnistico di 62 appuntamenti e 130 relatori, si è svolta su Contact Place la seconda edizione di SPS Italia Digital...

12 FEB

Dal prototipo al prodotto, nel futuro dell'industria c'è anche l'Additive Manufacturing

Dopo il successo dell'edizione 2019 di Formnext, la fiera che in pochissimi anni è riuscita a fare di Francoforte il punto di riferimento mondiale per chi vuole informarsi sulle ultime novità...

23 APR

Formazione 4.0 per un’industria competitiva

Sul futuro dell’industria gioca oggi un ruolo preponderante l’innovazione digitale secondo il modello 4.0 che, abilitato dall’impiego di tecnologie innovative e dallo sviluppo...