SPS Italia 2019, la sinfonia delle tecnologie pių innovative

Grande successo per la nona edizione della fiera dell'automazione, per l'industria intelligente, digitale e flessibile. Dopo l'incremento in termini di espositori e di superficie arriva una crescita a doppia cifra in termini di visite a Parma. 

41.528 visitatori (+18%)

854 espositori (+6%) 

Automazione, digitale, robotica, meccatronica e formazione sono stati gli ingredienti di successo dei sei padiglioni espositivi a SPS Italia 2019 animati dagli oltre 850 espositori. L’area che si è snodata tra i padiglioni 4, 4.1 e 7, District 4.0, ha raccontato con demo funzionanti il tema dell’integrazione e cooperazione tra tecnologie e competenze. I visitatori sono stati sorpresi da robot collaborativi e cooperativi, da macchine connesse e dalle potenzialità delle tecnologie digitali per il miglioramento delle prestazioni e dell’efficienza. 

Un percorso fortemente apprezzato per la capacità di raccontare temi difficili in un modo semplice e non banale, con le voci dei più importanti fornitori ed esperti di tecnologie, ma anche attraverso un dibattito sulle competenze e sul loro ruolo nella fabbrica di domani, supportato dalle principali academy e istituti di formazione. 

"Anche questa edizione di SPS Italia si è chiusa con una crescita importante di visitatori” dichiara Fabrizio Scovenna, Presidente ANIE Automazione “Veniamo da anni di sviluppo positivo dei nostri mercati e viaggiamo sull'onda della 'digital transformation' quindi gli investimenti e l'innovazione sono il volano principale del successo di SPS Italia a cui vanno aggiunte la professionalità degli organizzatori e la capacità di tutti coloro che contribuiscono, espositori, associazioni, università, di generare contenuti di grande interesse. Come ANIE Automazione siamo molto soddisfatti di questa edizione a cui daremo naturale continuità nei prossimi Forum: Sistemi di visione, Telecontrollo, Meccatronica e Software Industriale".

Donald WichAmministratore Delegato di Messe Frankfurt Italia afferma: “Siamo entusiasti degli eccellenti risultati ottenuti grazie ai visitatori che hanno affollato gli stand già dal primo giorno di fiera in un contesto rivolto al futuro e all’innovazione. Un’affluenza che premia i nostri espositori che con anteprime mondiali, nuove soluzioni e demo interattive hanno contribuito a una nona edizione coinvolgente e ‘in crescendo’.” 

Arrivederci alla prossima edizione, a Parma dal 26 al 28 maggio 2020.

www.spsitalia.it

Articoli correlati

2 MAG

Incontri di automazione in fiera

Nuovo layot per la fiera dell'automazione SPS Italia, a Parma dal 23 al 25 maggio: 4 padiglioni, due ingressi e una grande area esterna. Le sale convegno saranno posizionate del padiglione 7. Per le...

11 FEB

Confronto tra fornitori e utilizzatori di automazione industriale nel Centro Italia

SPS Italia ha scelto l’Abruzzo per avvicinarsi al tessuto produttivo del Centro Italia  Nuove tecnologie, fabbriche digitali, moderni processi produttivi e Industria 4.0 per la ricerca di...

14 DIC

Mappatura delle competenze meccatroniche in Italia 2017

Presentata a Milano, in occasione della conferenza stampa di SPS Italia 2018, l'ultima edizione dell'Osservatorio "Mappatura delle Competenze Meccatroniche in Italia". L’indagine itinerante promossa...