Telecontrollo 2015, Milano al centro dell’innovazione

Oltre 760 professionisti hanno partecipato alla quattordicesima edizione del Forum Telecontrollo negli spazi dell’Hangar Bicocca, simbolo della storia industriale milanese, di innovazione e riqualificazione degli spazi.

Sul palcoscenico del Forum Telecontrollo le più innovative soluzioni per la supervisione, il controllo e l’automazione di reti, città e industria. 764 visitatori, +12% rispetto alla scorsa edizione. Non siamo solo di fronte a una vision tecnologica di ampio respiro ma anche a una realtà applicativa italiana che rappresenta un’eccellenza a livello mondiale.

Il Forum è stata un’occasione privilegiata di confronto tra i maggiori player nazionali e internazionali che hanno dibattuto di uso efficiente e sostenibile delle risorse, sicurezza delle informazioni, ottimizzazione delle prestazioni e dei servizi, innovazione tecnologica, reti, industrie e città intelligenti. Stiamo parlando di settori tecnologici particolarmente dinamici nel panorama industriale italiano e che, oltre a essere determinanti per il PIL e l’occupazione, contribuiscono a creare un modello virtuoso di sostenibilità ambientale e sociale. Le tecnologie più innovative dell’automazione, dell’elettronica, della meccatronica e del telecontrollo industriale si integrano qui con la tradizione e la qualità italiana per dare vita ad una nuova rivoluzione industriale, quella dell’Internet delle cose e dei servizi, verso scenari sempre più efficienti, flessibili e smart.

L’edizione 2015 è stata caratterizzata dalle iniziative di incoming organizzata dall’area Internazionalizzazione di Federazione ANIE e da ICE, agenzia per l’internazionalizzazione del Made in Italy, che ha ospitato a Milano rappresentanti delle Utility dei settori energia e acqua provenienti da Albania, Bosnia, Croazia, Malta, Marocco, Montenegro e Serbia. Abbiamo voluto inserire l’incoming nella cornice del Forum Telecontrollo per agevolare i contatti fra le imprese italiane e gli operatori esteri attivi in settori chiave come quelli delle infrastrutture.


Parlano i protagonisti

“Questa edizione del Forum Telecontrollo ha segnato un ulteriore passo avanti nell’evoluzione del settore che continua a dimostrarsi pieno di vitalità e innovazione e capace di generare interesse nella Smart Community di città, industria e reti a cui ormai è indissolubilmente connesso”. Giuliano Busetto, Presidente ANIE Automazione.

“Tengo in particolar modo a sottolineare il successo dell’iniziativa legata all’incoming delle Utility straniere. Credo che con questo approccio potremo dare un serio contributo alla diffusione del know-how italiano anche fuori dai nostri confini e fare una preziosa operazione di internazionalizzazione delle nostre aziende sia nel settore elettrico sia nel settore idrico”. Antonio De Bellis, Presidente Gruppo Telecontrollo.

“Il Forum Telecontrollo ha dimostrato anche per questa edizione l’efficacia di questa formula che mescola in maniera equilibrata le capacità organizzative di Messe Frankfurt Italia e la qualità dei contenuti proposti dalle imprese di ANIE Automazione. Credo si sia fissato un nuovo livello di riferimento per manifestazioni di questo tipo” Donald Wich Amministratore Delegato di Messe Frankfurt Italia, partner di ANIE Automazione nell’organizzazione del Forum per la seconda edizione consecutiva.

www.forumtelecontrollo.it

Fotogallery

Articoli correlati

13 FEB

Il digitale nella filiera agroalimentare

Boom dell'agricoltura 4.0: 400 milioni nel 2018, +270%. L’innovazione digitale entra nella filiera agrifood con soluzioni che aumentano la competitività dell’intero settore e migliorano...

14 APR

A SPS Italia una fabbrica di biscotti 4.0

Una linea di confezionamento di biscotti distribuiti su un nastro trasportatore e raccolti da un robot. Sarà possibile vedere tutto questo a SPS Italia (22-24 maggio 2018). Quale contributo...

13 FEB

CRIT, il broker tecnologico a servizio dell’Open Innovation

Diciassette anni fa – correva l’anno 2000 – 14 imprenditori, tutti con importanti Centri di Ricerca e Sviluppo situati in Italia, hanno deciso di fondare una società il cui...