Torna il concorso Welcome to Automation

Torna il concorso Welcome to Automation

Dopo il successo della prima edizione, torna il concorso "Welcome to Automation".

Il concorso firmato Balluff ha lo scopo di promuovere e favorire la conoscenza e l’utilizzo delle tematiche proprie dell’istruzione tecnica e professionale, valorizzando l’integrazione tra le tecnologie e la loro applicazione a progetti concreti, favorendo l’applicazione pratica dei concetti orientati all’Industria 4.0 anche attraverso il collegamento tra le scuole e le aziende e fornendo un connubio tra la tecnologia e le discipline umanistiche.

100% materiale riciclato

Il prodotto atteso dalla competizione è un “oggetto capace di muoversi e svolgere uno o più compiti (muovere, spostare, sollevare oggetti…etc)", dotato di una struttura meccanica composta al 100% da materiale riciclato e, per quanto riguarda  la parte elettronica, che utilizzi apparecchi controllori programmabili non di nuova generazione e preferibilmente non di nuovo acquisto.

Il Manufatto deve avere un peso minimo non inferiore ai 2kg dando così vita ad una macchina originale, creativa e funzionale.

Al concorso possono partecipare gruppi di studenti costituiti da un minimo di 3 nominativi, frequentanti i percorsi degli istituti tecnici e professionali di qualsiasi indirizzo, articolazione o opzione.

Perché tanta attenzione al tema del riciclaggio?

Perché secondo l’organizzazione di ricerca internazionale Global Footprint Network, il 2 agosto 2017, l’umanità ha esaurito tutte le risorse che il Pianeta aveva a disposizione per l’anno intero. In pratica stiamo consumando più di quanto la Terra è in grado di offrirci.

Per questo motivo l'attenzione sul riutilizzo delle risorse diventa un concetto fondamentale da insegnare alle nuove generazioni.

La novità della seconda edizione

In questa edizione si richiede che il manufatto abbia un'utilità in un ambito sociale, a scelta di ogni gruppo.

Un'altra importante novità di quest'anno riguarda la possibilità di collaborazione con i Licei, che potranno partecipare con un massimo di 2 allievi per gruppo nella realizzazione del progetto. L'integrazione tra le diverse discipline rimane quindi tra i capi saldi di Welcome to Automation.

L'eventuale collaborazione andrà anche a incrementare il montepremi in caso di classificazione tra i prime tre progetti in gara.

Le tappe del concorso

l termine ultimo per iscrivere i progetti è il 30 novembre 2017. Gli iscritti presenteranno i propri manufatti nel mese di marzo e i migliori (per un massimo di 10 gruppi) si qualificheranno per la semifinale che si svolgerà a maggio nel corso della fiera SPS Drives Italia a Parma.

I tre gruppi vincitori, accompagnati dal docente supervisore, verranno premiati durante lo svolgimento della fiera BI-MU (Biennale della Macchina Utensile) che si svolgerà presso il centro fieristico Fieramilano -Rho.

Maggiori informazioni e i documenti utili per l'iscrizione sono disponibili sul sito ufficiale del concorso.

www.welcometoautomation.com

Articoli correlati

30 NOV

SPS IPC Drives conferma la sua solida collocazione internazionale

SPS IPC Drives 2016 ha mostrato ancora una volta la sua importanza nel mercato internazionale ponendosi come uno dei più importanti appuntamenti nell'industria dell'automazione. Dal 22 al 24...

27 MAG

SPS Italia lancia We love talking, gli appuntamenti digitali sull’evoluzione delle tecnologie dell’industria

Un palinsesto di eventi da giugno a ottobre. Gli incontri affronteranno le tematiche chiave della smart production a beneficio delle realtà produttive del nostro Paese, con il supporto dei competence...

20 GEN

Welcome to Automation: ricicla il passato per creare il futuro

La prima edizione del concorso Welcome to Automation entra nel vivo. Il progetto è rivolto agli studenti degli istituti superiori ad indirizzo tecnico/meccanico/elettronico che, divisi in gruppi...