Yaskawa apre un nuovo stabilimento di produzione in Slovenia

Dopo due anni di costruzione e con un volume di investimenti di circa 25 milioni di euro, il gruppo giapponese Yaskawa ha ufficialmente inaugurato il suo nuovo stabilimento di produzione di robot a Kočevje, in Slovenia. Il nuovo impianto si aggiunge agli impianti di produzione già esistenti in Giappone e Cina e soddisferà circa l'80% della domanda europea di robot Motoman.

Alla cerimonia ufficiale di apertura dello scorso 8 aprile, 13 rappresentanti della politica europea e slovena e del management di Yaskawa hanno tagliato il nastro per inaugurare il primo stabilimento europeo di produzione di robot del colosso giapponese.

Tra i circa 300 ospiti hanno partecipato il primo ministro sloveno Marjan Sarec, il commissario UE per i trasporti Violeta Bulc e altre importanti figure della Slovenia e di tutta Europa. "La Slovenia e il Giappone sono legati da una lunga tradizione di cooperazione economica. Sono convinto che questo nuovo stabilimento rafforzerà ulteriormente la nostra cooperazione in futuro ", ha affermato il primo ministro Sarec a Kočevje e ha promesso:" Faremo del nostro meglio per garantire che la Slovenia rimanga un interessante luogo di investimento ".

Risposta alla crescente domanda

Con il nuovo impianto di produzione mondiale, terzo per i robot industriali Motoman, Yaskawa sta reagendo al forte aumento della domanda in Europa e nella regione EMEA. Nel suo discorso di apertura Masahiro Ogawa, Executive Officer di Yaskawa Electric Corp. e General Manager Robotics Division, ha spiegato: "Il nostro obiettivo è ridurre il tragitto di fornitura e di conseguenza i tempi di consegna, per rispondere più rapidamente alle esigenze del mercato europep ed ai desideri dei nostri clienti - non solo con il nuovo stabilimento, ma anche con un importante centro europeo di sviluppo di robotica ". Bruno Schnekenburger, CEO e Presidente di Yaskawa Europe, ha poi aggiunto:" Con questo investimento vogliamo rafforzare ulteriormente i contatti diretti con i clienti in Europa e lavorare ancora più da vicino sull’Industria 4.0, non da ultimo, fornire un servizio di livello per il Customer Service”.

Elevate richieste di sostenibilità ed efficienza

Su una superficie lorda totale di oltre 12.000 m², di cui 10.000 m² destinati alla produzione, la nuova fabbrica produrrà fino a 10.000 robot all'anno e fino a 150 nuovi posti di lavoro, il 10% dei quali nel reparto Ricerca e Sviluppo.

Il nuovo plant, progettato dall'ufficio degli architetti sloveni Andrej Kalamar, soddisfa severi requisiti in materia di sostenibilità ed efficienza. I prerequisiti per la struttura sono stati creati nella fase di pianificazione con una simulazione via software in modalità “Digital Twin”. Il metodo "Building Information Modeling" - abbreviato in BIM - è stato utilizzato per la pianificazione coordinata dell'intero edificio e simulato nel modello digitale virtuale prima dell'inizio della costruzione, quindi testato e corretto secondo necessità.

Impegno per il posizionamento in 'Europa'

Con oltre 430.000 unità installate nel mondo, Yaskawa è uno dei più grandi produttori globali di robot industriali e un fornitore leader del mercato di tecnologia di azionamento, automazione e controllo, nonché di componenti per la generazione di energia alternativa. Forte di questo, l’apertura dello stabilimento a Kočevje rappresenta a tutti gli effetti una strategia di espansione ambiziosa in Europa. "Gli attuali investimenti in Slovenia, simili a quelli fatti recentemente in Germania, Francia e Svezia, costituiscono un elemento strategico dell'iniziativa europea del Gruppo Yaskawa, ancorato ai nostri obiettivi aziendali globali "Vision 2025 "" afferma Manfred Stern, Regional Head Yaskawa Europa.

www.yaskawa.eu.com/it/

Tag tematici

Condividi



Articoli correlati

9 FEB

Un giro d’Italia che parte da Piacenza

SPS IPC Drives Italia porta l’automazione e il digitale nelle filiere e nei territori. E’ iniziato da Piacenza il giro d’Italia che continuerà con Verona il 28 febbraio, Lucca...

13 APR

Tecnologie tedesche in vetrina a Parma

Non solo filiali italiane di multinazionali ma piccole e medie imprese tedesche virtuose porteranno a SPS Italia le loro soluzioni e i loro prodotti, pronte a incontrare non solo costruttori...

10 OTT

Il genio e le macchine: appuntamento il 16 ottobre per capire l’Industria 5.0

Industria 4.0 non è ancora uscita dal centro del palcoscenico dell’innovazione del digitale, che già si comincia a parlare di una nuova fase, quella dell’Industria 5.0. Eppure...