SPS Italia Digital Days, la terza giornata

SPS Italia Digital Days, la terza giornata

ARTES 4.0, Bi-Rex, CIM4.0, Cyber 4.0, MADE, SMACT, START 4.0: i Competence Center italiani a confronto nella una Tavola Rotonda che ha aperto la terza giornata di SPS Italia Digital Days. Risultati raggiunti, esempi pratici, prospettive e sfide future per scoprire la rete dell'innovazione e la competitività del nostro Paese guardando al futuro, verso la dimensione europea.

Soggetti incaricati dello sviluppo e del trasferimento tecnologico, nati a livello territoriale due anni fa, i Competence Center sono pronti ad allargare gli orizzonti e guardare oltre i confini nazionali guidando - come deciso dal Ministero dello Sviluppo Economico - le aggregazioni che proveranno ad accedere, come European Digital Innovation Hub (EuDIH), ai bandi dell’Unione Europea del Digital Europe Programme.

Ne hanno parlato Lorna Vatta, Direttrice Generale ARTES 4.0; Stefano Cattorini, Direttore Generale Bi-Rex; Enrico Pisino, CEO CIM4.0; Stefano Panzieri, Cyber 4.0; Marco Taisch, Presidente MADE; Matteo Faggin, Direttore Generale SMACT; Cristina Battaglia, Responsabile esecutiva START 4.0.

"La convinzione di non poter uscire dalla crisi pandemica da soli, oltre a dare nuova linfa al concetto di “Europa”, ha rilanciato anche il termine “collaborazione”. Due parole chiave che a livello nazionale e sul fronte della trasformazione digitale si sono tradotte in un forte avvicinamento tra i soggetti incaricati del trasferimento tecnologico. Sappiamo che le sfide per i Competence Center sono state tante: dall'emettere bandi in tempi rapidi all'orientamento alle imprese, dal mettere a terra il trasferimento tecnologico alla formazione. Ora, dopo quasi due anni di attività, sono pronti per allargare gli orizzonti e guardare, con un occhio sempre ai territori, anche oltre i confini nazionali. Le aggregazioni che nasceranno con gli European Digital Innovation Hub andranno proprio in questa direzione e daranno ancora più forza all'azione dei centri." Simone Cerroni, Giornalista Class CBNC , moderatore dell'incontro.

Rivedi l’incontro

I convegni scientifici della terza giornata

Convegno scientifico “Le nuove frontiere dell’automazione: integrazione tecnologica e collaborazione tra sistemi”. Hanno partecipato Consorzio PROFIBUS e PROFINET Italia, HARTING, Orchestra, Rittal - Eplan Software & Service, Rockwell Automation, UL - Carlo Gavazzi Controls.

"Il digitale per l’efficienza dei processi: dal Machine learning alla sicurezza dei dati è stato un momento di confronto e di riflessione sulla trasformazione digitale delle imprese, che è strettamente legata alla disponibilità di tecniche di analisi e di gestione delle informazioni. Queste ultime sono condivise tra diverse funzioni aziendali, ma anche tra clienti e fornitori differenti utilizzando tecnologie e strumenti sempre più innovativi. Attraverso l’intervento di rappresentanti dei fornitori di automazione e degli end user si è potuto comprendere come queste tecnologie rappresentino la frontiera del manifatturiero.  Raccolta dei Dati, Edge computing, Cloud e Analisi basate su intelligenza artificiale sono stati i temi trattati nel convegno, che i relatori hanno saputo rendere chiari ed efficaci contribuendo a chiudere il cerchio tra progettazione e produzione in diversi settori, con un focus particolare sul pharma." Giambattista Gruosso, Professore Associato Politecnico di Milano, moderatore dell'incontro.

Convegno scientifico “Il digitale per l’efficienza dei processi: dal Machine learning alla sicurezza dei dati”. Hanno partecipato Beckhoff Automation, ISPE, Rockwell Automation, Siemens, STMicroelectronics, Var Group.

“Nella sessione si sono discusse le prestazioni e potenzialità delle più recenti innovazioni in ambito fieldbus e reti industriali, il sistema nervoso della fabbrica intelligente. Gli interventi del convegno hanno riguardato tutti gli aspetti inerenti l’acquisizione, comunicazione ed elaborazione di dati ed informazioni tra macchine, linee di produzione e sistemi informatici, fornendo una chiara visione delle opportunità offerte dalle nuove tecnologie. In particolare, si sono discusse le prestazioni delle reti Profinet e OPC UA, della riduzione di costi ed ingombri con single pair ethernet e l’integrazione di modelli digitali per la realizzazione di armadi elettrici personalizzati. Successivamente si sono discusse le architetture industriali per edge e cloud computing, mostrando come incrementare sensibilmente l’affidabilità ed efficienza operativa di sistemi di produzione rendendo le macchine smart senza trascurare gli aspetti di sicurezza informatica.” Marcello Pellicciari, Professore Ordinario di Disegno e Metodi dell’Ingegneria DISMI Università di Modena e Reggio Emilia, moderatore dell'incontro.

Resta in contatto con la Community

Tutti gli incontri saranno disponibili on demand sulla piattaforma SPS Italia Contact Place, il complemento digitale per restare in contatto con il settore, gli esperti e le novità tecnologiche per l’industria completando, e in un vicino futuro ottimizzando, i risultati di un evento fisico.

Prodotti, soluzioni, eventi, video on-demand, annunci di lavoro, contatti di esperti di settore o di tecnologie: sono queste le informazioni principali degli oltre 400 profili aziendali già completati, disponibili e gratuitamente consultabili.

Registrati e resta in contatto con la Community Digitale di SPS Italia contactplace.spsitalia.it.

Articoli correlati

8 SET

Il lavoratore al centro della manifattura 4.0 con un modello di re-training della forza lavoro

Bonfiglioli investirà per agevolare il cambiamento di competenze dettato dalla trasformazione digitale, con il modello “Bonfiglioli Digital Re-training”. In collaborazione con Porsche...

19 APR

Yaskawa apre un nuovo stabilimento di produzione in Slovenia

Dopo due anni di costruzione e con un volume di investimenti di circa 25 milioni di euro, il gruppo giapponese Yaskawa ha ufficialmente inaugurato il suo nuovo stabilimento di produzione di robot a...

30 MAR

Produzione industriale in graduale risalita

Indagine rapida sulla produzione industriale, recupera l’attività in febbraio (+0,6%) e marzo (+0,3%). La produzione industriale italiana procede lungo un percorso di graduale risalita dopo...