La nona sinfonia del robot-pianista

La nona sinfonia del robot-pianista

Donald Wich, Amministratore Delegato Messe Frankfurt Italia

È successo in Cina con gli anchormen virtuali che presentano i telegiornali e forse un giorno accadrà anche a noi: un robot o una qualche forma di intelligenza artificiale prenderà il nostro posto. Non la pensa così il maestro Roberto Prosseda che, anzi, venerdì scorso si è divertito a giocare con Teotronico, il robot-pianista che da diversi anni stupisce i visitatori della SPS IPC Drives a Norimberga e in Italia e che la scorsa settimana ho avuto il piacere di conoscere meglio anche io allo Spazio Base di Milano, in occasione della presentazione dell'edizione 2019 di SPS Italia.

I due pianisti si sono cimentati nell'esecuzione di diversi brani, tra cui un passaggio della nona sinfonia di Beethoven, scelta per rappresentare l'arrivo della "nona volta" anche per SPS Italia: un progetto che crescesenza sosta e che è arrivato, dalla prima edizione del 2011, a triplicare gli espositori, i visitatori e la superficie espositiva.

Robot protagonisti

La presenza di Teo sul palco aveva diversi significati. Il primo era proporre a una platea di giornalisti, ma soprattutto studenti delle scuole superiori, una riflessione sull'evoluzione del rapporto tra uomo e robot: una relazione che evolve sempre di più all'insegna della collaborazione (e infatti sono convinto che la prossima volta Teo e Roberto non si sfideranno, ma duetteranno insieme) e che è destinata a cambiare ulteriormente con l'arrivo dell'intelligenza artificiale.

Altra ragione per cui sul palco c'era Teo è che anche a SPS Italia dal 28 al 30 maggio 2019 ci saranno tanti robot: nel padiglione 4.1, parte integrante del Digital District 4.0 (che quest'anno sarà una vera e propriacittadella delle tecnologie al centro della fiera), ci sarà proprio un'area dedicata ai robot, dove esporranno soluzioni e demo applicative tutti i principali player del settore.

Un matrimonio - quello tra robot e automazione - che non poteva che avvenire a SPS Italia, dove si è già celebrata l'unione tra automazione e IT

Formazione e competenze al centro del progetto SPS 2019

L'evoluzione del capitale umano è condizione imprescindibile perché abbia un senso l'evoluzione delle tecnologie. Per questo nell'edizione 2019 di SPS Italia - e in tutto il percorso di avvicinamento alla manifestazione, organizzato con ANIE Automazione e con altre importanti realtà associative - abbiamo deciso di mettere al centro il tema della formazione e delle competenze.

All'iniziativa ha aderito anche Fondazione Cariplo che, con il suo Progetto SI (Scuola Impresa), si propone di rilanciare l’istruzione tecnico-professionale, fornendo agli istituti, già a partire dall’anno scolastico 2018-19, attrezzature e strumentazioni ritenute idonee dai docenti per soddisfare le esigenze di formazione e aggiornamento dei laboratori, rendendola maggiormente coerente con le esigenze del territorio, della società, del sistema delle imprese e delle realtà professionali.

Il "tour" dei territori inizierà il 30 gennaio a Cernobbio per parlare di industria tessile, poi ci sposteremo a Milano, il 21 febbraio, per parlare di Pharma 4.0, poi saremo a Bologna il 20 marzo per le macchine per il Packaging e infine a Torino il 10 aprile 2019 per discutere di Automotive e Aerospace. In tutti questi incontri ci sarà uno spazio esclusivamente dedicato agli studenti degli istituti tecnici e degli ITS del territorio.

el main event di maggio a Parma, invece, ci sarà una vera e propria Competence Academy che svilupperemo insieme a università, centri di ricerca, istituzioni, Digital Innovation Hub e Competence Center.

Articoli correlati

13 MAR

Tutto il gusto dell’innovazione con PROFIBUS e PROFINET

PROFIBUS & PROFINET Day, giornate convegnistiche itineranti pensate per presentare ultimi sviluppi tecnologici legati al mondo della comunicazione industriale. Eventi rivolti a a tecnici, ingegneri,...

12 FEB

Un esoscheletro migliora ergonomia e sicurezza del lavoro in Ford

La popolazione europea sta invecchiando: entro il 2020, il 25% dei cittadini europei avrà più di 60 anni, un'età soggetta a possibili problemi di mobilità o disturbi muscoloscheletrici. Un...

10 MAR

Innovations Day 4.0: l'ennesimo successo Arancio

Come ottenere valore dalla tecnologia. Durante la giornata diverse tecnologie presentate per il 2016 sono state oggetto di approfondimento tecnico e di dimostrazioni dal vivo. Soluzioni sono destinate...