Ecco MADE, il Competence Center guidato dal Politecnico di Milano

Ecco MADE, il Competence Center guidato dal Politecnico di Milano

Con una dotazione di 22 milioni di euro e la forza di 39 imprese, il supporto dell'Inail, dell'Università di Bergamo, Brescia e Pavia e la guida del Politecnico di Milano nasce ufficialmente il Competence Center lombardo MADE. I 44 membri del partenariato hanno infatti costituito oggi al Politecnico la società consortile che gestirà il progetto.

Dei 22 milioni di euro di finanziamento triennale complessivo, 11 arrivano dal Ministero dello Sviluppo Economico e 11 da privati. Complessivamente 14 milioni sono per attrezzature e personale e 8 per progetti di ricerca applicata e trasferimento tecnologico.

Nei 2000 metri quadrati predisposti a servizio del Competence Center all'interno del Campus Bovisa - Durando del Politecnico di Milano saranno messe a disposizione delle aziende le più recenti tecnologie digitali per l’industria manifatturiera. Le 14 isole multi-funzionali potranno essere visitate, utilizzate per la formazione e il training dei lavoratori secondo un approccio concreto oppure servire per i progetti di trasferimento tecnologico.

Si potrà ad esempio comprendere come la realtà aumentata possa essere utilizzata in fase di progettazione o per supportare in remoto la manutenzione degli impianti e sarà possibile verificare come la robotica collaborativa possa aiutare nei processi di assemblaggio.

Il monitoraggio degli impianti e l’analisi dei dati usando tecnologie Big Data e di Cyber-security, inoltre, saranno mostrati come soluzioni per consentire di ridurre i consumi energetici e migliorare la qualità e le prestazioni degli impianti. Il lean manufacturing e la movimentazione interna troveranno infine spazio come abilitatori della fabbrica del futuro.

Il nuovo centro sarà attivo a partire da settembre 2019. Obiettivo a medio termine di MADE è raggiungere in tre anni più di 10.000 persone attraverso attività di informazione e divulgazione sulle potenzialità delle tecnologie digitali, erogare più di 86.000 ore‐uomo di formazione, sviluppare più di 390 progetti e 200 assessment digitali coinvolgendo circa 15.000 aziende italiane, di cui l’80% rappresentato da PMI, che saranno contattate una volta costituito il Competence Center.

“MADE, seguendo un modello di partenariato pubblico-privato - ha specificato il professor Marco Taisch, Presidente del Competence Center - sarà un centro di competenza di rilevanza internazionale per il settore manifatturiero in grado di fornire alle imprese i servizi necessari (dall’orientamento alla formazione, dalla ricerca applicata al trasferimento tecnologico) che consentano loro di affrontare la digitalizzazione 4.0 dei processi produttivi. Le aziende che si rivolgeranno a MADE saranno quindi supportate in un percorso di crescita e di adozione di nuove tecnologie digitali a copertura dell’intero ciclo di vita del prodotto, consentendo loro di “toccare con mano” e comprendere come le soluzioni attualmente disponibili possano essere impiegate per migliorare la loro competitività”.

Questi i 39 partner privati dell'iniziativa: Adecco, Aizoon Consulting, Alleantia, Altair, Alumotion, Beckhoff automation, BIP, Bosch, Brembo, Cefriel, Comau, Consoft, CSMT, Ecole, Enginsoft, Fincons, FPT Industrial, GI Group, Hitachi Rail, Hyperlean, IBM, Italtel, Kilometro rosso, Kuka, MBDA, Parametric Technology, Prima industrie, Reply, RF Celada, Rockwell Automation, SAP, SEI Consulting, SEW Eurodrive, Siemens, STMicroelectronics, Techedge, Tesar, Trust4value, Whirlpool.

Articoli correlati

21 FEB

Pharma e Carta al centro della Tavola Rotonda SPS Italia a Lucca

Il 28 marzo all'Auditorium Cappella Guinigi di Lucca la Tavola Rotonda  "Qualità e industria 4.0: esperienze territoriali in ambito Pharma e Carta&Arti grafiche". Qualche anticipazione...

20 LUG

2016 e 2017 a gonfie vele per i costruttori italiani di beni strumentali

Nel 2016 il fatturato dell’industria italiana costruttrice di beni strumentali è di 42,5 mld di euro, +3,5% rispetto all’anno precedente. +7,7% il consumo domestico. Secondo i dati...

24 GEN

La sicurezza oggi una questione di business continuity

Donald Wich, Amministratore Delegato Messe Frankfurt Italia Sono ormai diversi anni che si parla di Internet of Things. Dalle automobili ai dispositivi medici fino ai termostati e alle lavatrici che...