Anche Murrplastik Italia sceglie la vetrina SPS Italia Contact Place

Dal 25 al 27 maggio la seconda edizione di SPS Italia Digital Days su Contact Place, la piattaforma delle tecnologie innovative per l'industria. Un evento rinnovato, accessibile gratuitamente, con la possibilità di fare networking in modo mirato, entrando in contatto con una selezione di aziende, circa 90, che rappresentano l’offerta più innovativa e completa in termini di tecnologie abilitanti. Per partecipare a SPS Italia Digital Days, registrati qui.

Tra i Partner Murrplastik Italia, società attiva nel mondo dell'automazione industriale che sviluppa sistemi “intorno al cavo”, queste soluzioni sono prodotte quasi esclusivamente in materiale plastico e vengono utilizzate per macchinari, impianti e automazione. Abbiamo incontrato Paolo Guglielmone Pasquini, Direttore Commerciale Murrplastik Italia.

A quali progetti state lavorando per questo 2021? 

I nostri tecnici sono sempre impegnati alla ricerca di nuovi sistemi che siano la soluzione semplice ed efficace alle necessità dei nostri clienti. Quest’anno, forse anche più del solito, abbiamo diverse novità da presentare.

Abbiamo i KDL/E +, che sono dei nuovi listelli passacavo studiati per passare cavi intestati. Consentono molte nuove configurazioni e una maggiore libertà di combinazione passaggio cavi; il tutto garantendo l’elevatissima classe di protezione IP 66 (sono dotate di un telaio con cornice a scatto e uscita a 90°). Ricordo che tutti i nostri listelli garantiscono un passaggio cavi intestati ininterrotto e quindi il mantenimento della garanzia per i cavi già intestati dal produttore.

I nuovi KDL/B sono un articolo particolare che consente di passare i cavi attraverso delle semplici spazzole (presenti in ogni metà del telaio), che pur non essendo classificabili IP, consentono di passare ordinatamente i cavi (anche ad esempio per installazioni fieristiche…).

L’anno scorso abbiamo presentato le piastre passacavo tipo KDP/Z a 24 poli che sono ora disponibili anche a 16 e 10 poli, oltre che rotonde e per aperture speciali Rittal. Adesso stiamo lanciando anche la versione certificata FDA; studiata appositamente per le particolari esigenze del mercato alimentare e farmaceutico. Le KDP/Z FDA sono bianche per una più semplice identificazione dello sporco e montano guarnizioni blu per un immediato riconoscimento FDA.

Murrplastik lancia ora una nuova ed ampissima gamma passacavo rispondente i severi requisiti della Federal Drug Administration. Abbiamo un altro sistema in plastica bianca: il nostro listello KDL/D FDA che insieme alla versione in acciaio inox, il KDL/H FDA, consente di passare i cavi già intestati dal produttore senza cadute di garanzia. Abbiamo anche, in acciaio inox, le piastre KDP-FDA-HD e le KDP cablequick® FDA, che sono costruite anche in Hygienic Design.

Abbiamo nuove piastre adattatrici e stiamo ancora perfezionando una serie di sistemi ATEX, da usare nelle aree esplosive.

Anche i cavi evolvono (più complessi, preparati prima, venduti a pacchetto dai produttori ecc.) e i sistemi diventano sempre più da elettromeccanici a elettronici. Ci racconta come evolve anche il loro “complemento”, cioè il passacavo, e quali sono i punti più critici? 

Si tratta di un argomento che conosciamo molto bene anche perché, tra l’altro, siamo produttori di cavi molto performanti ad uso dinamico, perché siamo soliti offrire un sistema ai nostri clienti e quindi come offrire una catena già cablata o un allestimento per un robot o un cobot senza poter offrire anche i nostri cavi?

In ogni caso siamo partiti dal vecchio pressacavo per arrivare presto a capire che avremmo potuto disporre più razionalmente i cavi con un minor ingombro e una notevole riduzione dei tempi di installazione: sono nate così le piastre KDP; poi abbiamo pensato che avremmo avuto necessità di passare anche cavi già intestati (mantenendo anche la garanzia da parte dei fornitori del cavo già intestato) e sono nati i nostri listelli. Adesso il panorama si è molto ampliato con l’aumento dei test interni (classe di protezione, comportamento in relazione al fuoco, prova di trazione, estrazione, resistenza, pulizia, alimentare/farmaceutico) e dei test esterni con relative certificazioni (NEMA, UL, GL e ferroviaria EN 45545).

Abbiamo prodotti ad uso ferroviario (KDP EN/RA) dotati di speciali membrane che rendono le nostre piastre passacavo dei tagliafuoco. Abbiamo la perfetta interazione tra design e selezione dei materiali, KDP HD dove i bordi sono dotati di raggi lucidati in "Hygienic Design" e che garantisce elevata semplicità di igienizzazione e riduzione dei tempi e dei materiali per la pulizia. Abbiamo già parlato della nostra sfida per la gestione dei cavi secondo le severe linee guida FDA riguardante le esigenze di passaggio cavi nel settore alimentare, ma per esteso si riferisce anche al settore chimico e farmaceutico.

Insomma diamo la massima attenzione al portfolio prodotti: da quelli base ai top di gamma.

Murrplastik offre ai suoi clienti l’esclusivo sistema di progettazione di piastre passacavo "KDP On Demand" per il passaggio dei cavi completamente personalizzabile su misura sia per quanto concerne la forma che le caratteristiche: anche in conformità alla FDA, in Hygienic Design e CEM per mettere a terra i disturbi elettromagnetici. 

Parlando di sicurezza e siglatura, come si può garantire l’indelebilità e la non contaminazione dei prodotti imballati con inchiostri? 

Solo il laser e l’incisione garantiscono indelebilità. Ma dobbiamo ricordare che l’incisione avviene per opera di bulini che lasciano uno sfriso di materiale, e che non si può essere sicuri dell’assenza di qualche particella contaminante. Qualsiasi inchiostro rappresenta un fattore di rischio: inchiostri, nastri e pennini sono sempre dei contaminanti anche solo per osmosi o dispersioni a seguito di lavaggi. Per evitarlo Murrplastik offre una gamma di 3 diverse stampanti laser: mp-LM 1, mp-LM 3 e mp-LM 10, che tramite il processo di carbonizzazione (completamente privo di possibili contaminanti), “brucia” il materiale facendogli cambiare colore (è il materiale che cambia) e garantendo nel contempo la qualità di stampa più elevata possibile. Il laser mp-LM 1 è stato progettato per consentire anche ad aziende con volumi di stampa media l’accesso alla siglatura indelebile e priva di rischio di contaminazione; a cui si aggiunge il vantaggio dell’altissima qualità di stampa.

Per evitare contaminazioni questo non basta: abbiamo creato un sistema di targhette tracciabili da fissare con le fascette rilevabili. Realizzate in PP tracciabile, materiale siglabile solo col laser. La siglatura tracciabile ha il vantaggio che se per una qualsiasi ragione venisse smarrita, è possibile rintracciarla tramite metal detector: rendendola sicura e utilizzabile anche in settori delicati come quello alimentare, farmaceutico, chimico o biomedicale. Settori in cui il rilevamento di eventuali corpi estranei è un elemento essenziale. In oltre le fascette sono blu: importante non solo per l’immediato riconoscimento FDA, ma anche perché il blu è un colore più che inusuale nell’alimentazione e garantisce quindi una semplice rilevazione ottica contribuendo a ridurre al minimo il rischio di contaminazione alimentare.

Quindi adesso la siglatura non solo è indelebile (rimanendo perfettamente leggibile nel tempo) e completamente priva di possibili fonti contaminanti come gli inchiostri, ma è completamente tracciabile sia otticamente che al metal detector.

Scopri Murrplastik Italia e contatta gli esperti su SPS Italia Contact Place: clicca qui.

Articoli correlati

22 APR

Solvay sostiene le comunitÓ locali nel contrasto al Coronavirus

We love our customer we love our future Anche Solvay del Comitato Scientifico di SPS Italia è impegnata nel garantire la continuità delle attività produttive per rifornire tanti...

18 NOV

Digital Automation Week ,dal 27 novembre al 4 dicembre

Scenari complessi e in fase di continuo cambiamento richiedono risposte flessibili, affidabili e pronte. In questi mesi di crescenti difficoltà, la digitalizzazione è emersa sempre più...

9 GEN

Posata la prima pietra della nuova sede italiana di Rittal

Posa della prima pietra per la costruzione della nuova sede Rittal in Italia. Ospiterà i dipendenti dell’azienda e della consociata Eplan già da fine 2018. L’evento ha avuto...