Una giornata gratuita di formazione e informazione su tecnologie e ambiti applicativi del Telecontrollo

L’appuntamento è il 23 ottobre Firenze, nella splendida cornice della Fortezza da Basso, per un confronto sulla trasformazione digitale delle reti di pubblica utilità e sulle sue ripercussioni per il Paese. La scelta è ricaduta su Firenze, che detiene il terzo posto tra le città più “smart” d’Italia, secondo l’ICity Rate 2017 elaborato da Forum PA.

Il Forum dedicato a “Telecontrollo Made in Italy. Trasformazione digitale: modelli di business e competenze” è promosso dal Gruppo Telecontrollo Supervisione e Automazione delle Reti di ANIE Automazione e organizzato da Messe Frankfurt Italia. Il convegno, giunto alla sedicesima edizione, è diventato negli anni l’evento di riferimento dell’intero comparto anche grazie all’elevato livello tecnico delle memorie presentate.

Saranno portate all’attenzione dei visitatori le eccellenze in termini di applicazioni ed esperienze e i vari momenti del Forum consentiranno di creare le condizioni per instaurare un dialogo e una collaborazione tra i partecipanti.

L’obiettivo che ci si pone è di aiutare imprese, utility e stakeholders a capire come sfruttare al meglio le tecnologie disponibili sul mercato per iniziare o proseguire il percorso di digitalizzazione che oggi è assolutamente necessario per poter mantenere e sviluppare la competitività del servizio e rendere sostenibili le risorse.

In contemporanea, un ampio spazio espositivo consentirà un confronto diretto con i principali operatori, per visionare soluzioni e incontrare esperti di tecnologie e applicazioni. Anche per questa edizione le migliori memorie presentate saranno premiate con il riconoscimento “ANIE Automazione Award”.

Temi, programma e CFP

Innovazione e cambiamento sono un binomio vincente soprattutto oggi grazie a una cultura del digitale che, coniugando cambiamento e creatività, permette una governance capace di semplificare i processi e di potenziare la produttività aziendale e individuale. Gli imprenditori e i gestori delle reti adottano modelli di sviluppo del business più performanti, innescando nuove modalità di comunicazione, collaborazione e interazione.

Si parlerà di ciclo idrico integrato, di reti elettriche, di efficienza e sostenibilità, ma anche di digitalizzazione, di industria 4.0 e di smart manufacturing, di sicurezza, di smart city e di mobilità sostenibile.

L’edizione 2019 del Forum Telecontrollo costituisce un naturale ambito di confronto su tali temi con l’obiettivo di guidare il cambiamento, affrontando la tematica dei modelli di business e quella delle competenze, entrambe necessarie per cogliere appieno opportunità e benefici della trasformazione digitale.

Il programma della giornata è disponibile online, clicca qui per consultarlo.

È previsto il riconoscimento di 5 CFP da parte dell’Ordine dei periti industriali e dei periti industriali laureati della provincia di Firenze.

Espositori

  • Aziende che progettano e integrano sistemi di telecontrollo e supervisione
  • Aziende che producono e distribuiscono componenti per i sistemi di telecontrollo
Espositori di Forum Telecontrollo 2019.

Visitatori

Area aziendale di provenienza: IT, Security, Automazione, Manutenzione e Servizi, Produzione e Processo, Energy Management, Gestione Infrastrutture, Amministrazione Pubblica, Progettisti e Consulenti.

La partecipazione è gratuita, registrati online.

www.forumtelecontrollo.it

Articoli correlati

1 MAR

Automazione e digitale nelle filiere e nei territori, a Verona la seconda tappa

Dopo Piacenza SPS Italia passa da Verona, toccherà ancora Lucca e Bari prima di arrivare a Parma. Rendere protagoniste le realtà produttive locali, è questo lo scopo dei roadshow...

9 LUG

Presentato a Ivrea, presso la sede di Heidenhain, l’impianto dimostrativo “Officina4punto0”

Una piccola fabbrica replicabile e funzionante, che può essere declinata e adottata dalle industrie di qualsiasi dimensione, frutto della collaborazione di 12 partner. “Officina4punto0”...

21 MAR

EPLAN Innovation Tour- Standardizzare e semplificare la progettazione schemistica

In un mondo in continua evoluzione, dove i tempi di progettazione e costruzione di macchine e impianti sono sempre più stretti e i margini operativi sempre più compressi, è necessario...