A Giacomo Baresi dell’IIS Castelli il XIV Trofeo Smart Project

A Giacomo Baresi dell’IIS Castelli il XIV Trofeo Smart Project

La seconda prova on line vede protagonista lo studente bresciano. Al secondo posto Harmanjot Singh e Gabriele Pattarozzi entrambi dell’ITI Fermi di Modena.

Seconda edizione a distanza per il Trofeo Smart Project, la competizione organizzata da Omron e dal Ministero dell’Istruzione. Grazie al ritorno del test di automazione per i ragazzi finalisti, si sono potute stilare le tradizionali tre classifiche, Progetti, Studenti e Scuole. Vediamo com’è andata.

Progetti

Ventinove i progetti pervenuti nonostante i problemi di lavoro a distanza che hanno messo in difficoltà molte scuole. Come al solito, dieci di questi sono stati selezionati per la fase finale da una commissione composta da rappresentanti di Omron e del Ministero: I.I.S. Benedetto Castelli – Brescia, I.I.S. Fermo Corni – Modena, I.T.I.S Enrico Fermi - Bassano Del Grappa, I.T.I.S. Enrico Fermi – Modena, I.I.S. L. Nobili – Reggio Emilia, I.I.S. G. Pentasuglia – Matera, I.I.S. "D. Zaccagna" - Avenza Di Carrara.

La cerimonia si è svolta anche quest’anno nel formato del Web Event con la regia della società Bitmat nei cui studi erano presenti Michele Di Benedetto e Massimiliano Cassinelli per presentare l'esposizione e la premiazione dei progetti più meritevoli.

La classifica dei tre migliori progetti vede quindi al primo posto Pet Recycling System presentato da Andrea Martinelli e Matteo Martini per il coordinamento del prof Roberto Biasci (IIS Domenico Zaccagna di Carrara). Alle sue spalle, al secondo posto si è piazzato Automatic 3D Printing Factory presentato dagli studenti Giorgio Andrea Fossati e Giacomo Baresi, docente coordinatore Giuseppe Marti (IIS Castelli di Brescia), mentre al terzo posto è arrivato Autoigienizziamoci, elaborato dal team del prof Paolo Coppola con gli studenti Andrea Cocchetti e Muhammad Merin, sempre del Castelli di Brescia.

Quest’anno sono stati inoltre istituiti anche due premi speciali dedicati rispettivamente al progetto con implicazioni di salvaguardia ambientale (denominato Environmental Care) e al progetto più innovativo (intitolato i-Automation): questi riconoscimenti sono andati, il primo al progetto Next generation battery production, docente: Giuliano Monti, studenti: Singh Harmanjot e Gabriele Pattarozzi dell’I.T.I.S. Enrico Fermi di Modena, mentre il secondo è stato assegnato al progetto Campionatura automatica per test di laboratorio, docente: Claudio Ferrari, studenti: Olivia Savigni e Simone Cavani dell’I.I.S. Fermo Corni di Modena.

Le scuole

Come sempre dalla combinazione della classifica progetti e del risultato del test sostenuto dagli studenti – quest’anno anch’esso a distanza – si ottiene la classifica delle scuole.

Al primo posto sì è classificato l’IIS Castelli di Brescia, che guadagna un buono acquisto da 6.000 euro, seguito al secondo posto dall’ITI Enrico Fermi di Modena e al terzo dall’ISIS Zaccagna di Carrara che portano a casa rispettivamente voucher da 5.000 e 4.000 euro in prodotti Omron.

Tutti gli altri finalisti avranno un premio di partecipazione consistente in un kit di prodotti. Alle restanti scuole che non si sono classificate per la finale, vanno invece 650 punti Smart Card, la carta fedeltà di Omron Educational.

Studenti

Infine la classifica degli studenti, determinata dal test di automazione sostenuto on line.

Il miglior punteggio l’ha ottenuto Giacomo Baresi (IIS Castelli), al secondo posto Harmanjot Singh e al terzo Gabriele Pattarozzi entrambi dell’ITI Fermi di Modena.

A loro tre saranno assegnate borse di studio da 600, 400 e 200 euro rispettivamente.

Il premio comunicazione, come sempre frutto della votazione in tempo reale effettuata dai giornalisti e dai dirigenti presenti, è andato ad Andrea Martinelli e Matteo Martini dell’IIS Zaccagna.

Ex studenti

Infine, una menzione a due vincitori del Trofeo del passato che hanno voluto portare testimonianza della loro esperienza e delle loro attuali carriere.

Pietro Gori, vincitore della classifica studenti nel 2016 e Marco Milanesi, vincitore col progetto Virtual PLC nel 2018. Molto diversi tra loro, hanno portato una ventata di entusiasmo e di apertura al futuro, elementi preziosi per i ragazzi presenti quale esempio di persone impegnate a inseguire concretamente i propri sogni, con determinazione, organizzazione, capacità comunicative.

A tutti, un grande arrivederci all’edizione numero 15 che si terrà nel 2022!

Tag tematici

Condividi



Articoli correlati

8 APR

Perché ogni impresa dovrebbe partecipare all'iniziativa Digital Opportunity Traineeship

In Europa, il 38% delle aziende ritiene che la mancanza di competenze digitali dei dipendenti abbia un impatto negativo sulle proprie prestazioni. Ciò ostacola la produttività e rallenta...

20 FEB

Master ANIE per Industria 4.0

Presentato a Milano il nuovo Master “ANIE per Industria 4.0”: il percorso formativo su strumenti e opportunità per le imprese che innovano. Dal 20 marzo al 20 giugno 2019. L’industria...

20 APR

Le opportunità formative di Omron Educational

Per favorire la formazione a distanza, così importante in questo momento, Omron ha messo a punto diversi strumenti che permettono di accedere a risorse on-line, sia dal vivo che in registrato. E'...